newsFVGFilmCommission

STORIES_promo
SUL SET
21-04-2016

“STORIE DAI BOSCHI DI CASTAGNE”

Si stanno per concludere, nelle Valli del Natisone, le riprese del film diretto da Gregor Božič “Storie dai boschi di castagne”. 

Tardo 1950. In una valle remota sul confine italo-jugoslavo, per sfuggire alla miseria del dopoguerra e alla crescente tensione politica tra i due paesi, uno dopo l’altro le persone lasciano il loro paese. Restano per lo più vecchi che vivono in piccoli insediamenti di pietra tra foreste oscure, e con loro le loro idee arcaiche sulla vita, le loro storie e i miti.

Ispirato liberamente da alcuni racconti di Ceckov e alle fiabe tradizionali della Slavia-Veneta (Valli del Natisone sul confine tra Italia e Slovenia), il film è una favola sull’isolamento, la solitudine ed i rimpianti, così come sulla capacità di vedere il mondo al di là della sua apparente realtà.

Storie dai boschi di castagne è un film di coproduzione tra Slovenia e Italia. Tratto da un soggetto originale scritto dal regista Gregor Božič e da Marina Gumzi, anche produttrice del film ma laureata in drammaturgia e coautrice con il regista di un precedente cortometraggio.
Lo sviluppo del progetto è iniziato nel 2012 quando il regista ha ottenuto un borsa di studio dal  “Robert Bosch Stiftung” al capitolo “Border Crossers Europe and its Neighbors” per una ricerca sul territorio delle Valli del Natisone e dello Iudrio (Idrija) nell’area transfrontaliera del confine nord occidentale della Slovenia e nord orientale dell ‘Italia (in Friuli Venezia Giulia). Un ulteriore  finanziamento per lo sviluppo sceneggiature del Slovenski filmski center ha permesso inoltre l’inizio della scrittura della prima stesura della sceneggiatura. Da tali attività è nato un primo progetto del cortometraggio “Šuolni iz Trsta” (Le scarpe di Trieste), di fatto un teaser del lungometraggio, che ha ottenuto un finanziamento da ARTE per la realizzazione, completata nel 2014.

Nel 2014 la NOSOROGI ha ottenuto il finanziamento dall’ente sloveno per la realizzazione dell’opera prima. Nell’anno seguente Marina Gumzi ha partecipato col progetto all’ “EAVE Producers Workshop”, programma internazionale prestigioso per produttori cinematografici.

Grazie alle partecipazioni a diversi programmi internazionali dove la produzione ha iniziato a collaborare con diversi partner europei, il progetto gode oggi di una buona visibilità internazionale.

La visione del regista che permea con coerenza elementi tradizionali ad una consistente visione cinematografica ricca di atmosfere risulta intrisa di realismo magico che darà al film un suo particolare ed originale andamento sia narrativo che figurativo, cosa che si può percepire e intravvedere nel suo cortometraggio.

I personaggi del film traggono spunto dai racconti della tradizione raccolti dal regista nella fase di ricerca, mentre altri elementi della tradizione ne integrano la dimensione magica nel creare un racconto che spazia tra una specie di favola con atmosfere lontane nel tempo, ma in un tempo non tempo, dove la forza e il dramma dei personaggi sovrasta ma non intacca la dimensione della favola senza un senso temporale troppo preciso del racconto. E questa dimensione di spazio e tempo dilatati ma costretti dai personaggi ne caratterizza la forza del racconto.

Storie dai boschi di castagne

Titolo originale: Zgodbe iz kostanjevih gozdov

Lingua originale: sloveno, italiano

Paese di produzione: Slovenia, Italia

Regia: Gregor Božič

Sceneggiatura: Marina Gumzi, Gregor Božič

Produttrice: Marina Gumzi

Coproduttore: Igor Prinčič

Produzione: NOSOROGI (Slo)

Coproduzione: Transmedia production (Ita)

Formato ripresa: 35mm, S-16mm

Durata prevista: 90 min

Distribuzione prevista: 2017

Fotografia: Ferran Paredes Rubio

Suono: Emanuele Cicconi

Scenografia: Giovanna Cirianni

Costumi: Katarina Jockwer

Trucco: Barbara Morosetti

Musiche: Tomaž Grom

Interpreti:

 

Mario – Massimo De Francovich

Dora – Giusy Merli

Marta – Ivana Roščić

 

e

 

Janez Škof, Anita Kravos, Nataša Keser, Dora Ciccone, Tomi Janežič, Matija Solce, Janja Majzelj, Marko Brecelj, Nejc Cijan Garlatti, Nebojša Pop Tasić, Ivo Barišič, Igor Kovač

 

 

 

Finanziamenti ottenuti

Creative Europe – MEDIA

EURIMAGES

Robert Bosch Stiftung

 

Slovenian film center

Film Studio Viba

 

 

MiBACT

FVG Film Commission

Fondo Regionale FVG